RASSEGNA DI TEATRO CONTEMPORANEO
4 ottobre – 6 dicembre

 In collaborazione con Teatro delle Condizioni Avverse – Officina Culturale della Bassa Sabina

PROGRAMMA

4 ottobre, ore 20:30

COME IL GHIACCIO COI COCKTAIL
Teatro B. Brecht di Formia

Con: Elio D’Alessandro

Estate, sabato sera alla pineta. Michele ha vent’anni e un’estrazione proletaria. Quella sera per permettersi i cocktail, le scarpe, le camicie e tutto ciò che invidia  ai suoi coetanei di diversa estrazione sociale, decide di vendere le collanine della comunione e partire alla volta di Napoli per investire il ricavato in fumo da spacciare. Elio D’Alessandro ci racconta questo, calando lo spettatore, più che in una storia, in un contesto nel quale i messaggi ossessivi cambiano le prospettive e le proporzioni della realtà. Uno spettacolo che delinea il contrasto tra la vita vera e quella solo immaginata.


11 ottobre, ore 20:30

SANTISSIMA MIA
Compagnia Errare Persona

Testo e Regia: Damiana Leone
Con: Damiana Leone, Anna Mingarelli e Francesca Reina

Santissima Mia è l’espressione che si usa nel Centro Italia per indicare la massima forma di devozione a Dio, in quanto uno e trino. Voci, suoni, canti antichi in una lingua antica che forse non esiste. Storie di visioni e di follia in un surreale pellegrinaggio.


 18 ottobre, ore 20:30

BELLE BANDIERE
Con: Emiliano Valente
Testo: Lorenzo Misurata
Regia: Lorenzo Misurata e Emiliano Valente

Di ritorno da una manifestazione, un militante di sinistra viene assalito dai dubbi. Che vuol dire essere di sinistra nell’Italia della crisi economica più dura degli ultimi decenni? A cosa serve manifestare, scendere in piazza, ai tempi di Facebook e dei partiti in dismissione? E soprattutto, superati i trent’anni, non sarebbe meglio provare a salvarsi da soli? Tra ironia e smarrimento, leggerezza e malinconia, il protagonista di Belle Bandiere cercherà di darsi una risposta.


 25 ottobre, ore 20:30

JANSI LA JANIS SBAGLIATA
Patas Arriba Teatro e Pescatori di Poesia Teatro
Testo di: Adriano Marenco con squarci di Alessandra Caputo
Con: Valentina Conti
Regia di: Simone Fraschetti

La vita e le canzoni di Janis Joplin raccontate in uno spettacolo teatrale. Dalla Joplin pubblica e privata nasce un personaggio altro che è Janis eppure allo stesso tempo è Jansi la Janis sbagliata. Jansi sorge dalla terra scura. Tira fuori da un cesso fuxia feticci delle sue memorie. Con la sua voce ti prende e ti stende, lurida, fragile, disperata, rabbiosa, sola, lampo sulla terra.


 1 novembre, ore 20:30

STUDIO SULLA VECCHIAIA APPOGGIATI SU LE SEDIE DI IONESCO
Compagnia Ginepro Nannelli
Di e con: Patrizia D’Orsi e Marco Carlaccini

Stimolati dai due vecchi de le sedie di Ionesco abbiamo voluto credere che la vecchiaia possa essere un abbandono progressivo del peso dei propri consumati ricordi per prepararsi al “grande viaggio”. In questa logica il modo migliore per allontanare “ la morbosa memoria” è rinnovarsi in continuazione. E’ cosi che i nostri due vecchi decidono di giocare al gioco degli invitati. 


8 novembre, ore 20:30

LA VARIANTE E. K.
Compagnia DoppioSenso Unico
Di e con: Luca Ruocco e Ivan Talarico

 I due performer agiscono liberamente, senza vincoli d’interpretazione, aiutati da cartelli proiettati, oggetti e maschere. Uno spettacolo surreale, dal ritmo veloce e dall’ironia nera, che ride e fa ridere della morte del concetto di individuo.


15 novembre, ore 20:30

SAN PIETRO ALL’OSTERIA
Rinoceronte Teatro (Perugia)

Con: Gianluca Iadecola e Lorenzo Capolsini
Regia e testi: Gianluca Iadecola
Musiche: Lorenzo Capolsini

 I racconti popolari che parlano di Gesù Cristo e San Pietro sono storie buffe, dove spesso la spiritualità si trasforma in magia e superstizione. Storie piene di una saggezza e di una giustizia antica, nelle quali San Pietro ha molti difetti profondamente umani: è egoista, opportunista, bugiardo, scansafatiche, e quando capita l’occasione, ladro.


22 novembre, ore 20:30

TESSUTO
Cascina Barà
Con: Daniela Scarpari 

Immagini e visioni di una ragazza in cerca di sua madre in un paese straniero compongono uno spettacolo basato sull’interazione fra recitazione, disegno dal vivo e musica live. I tre aspetti sono a tal punto compenetrati che non possono sussistere l’uno senza l’altro e creano un equilibrio sottile che attraversa l’azione teatrale, l’improvvisazione e la performance visuale.


29 novembre, ore 20:30

A CHI QUESTO? IL RANCIO NEL CAMPO DI BERGEN
Di e con: Valeria Bianchi
Voci, suoni e clarinetto: Emanuela Belmonte
Aiuto regia e assistenza tecnica: Emanuele Avallone 

Il tema principale è la fame o meglio “l’ossessione del cibo”. In scena due attrici musiciste, un organetto, un clarinetto, canzoni originali dell’epoca… e poi videoproiezioni, foto e documenti sonori. Una narrazione che restituisce voce a una memoria poco conosciuta, perché questa non muoia assieme alle persone che l’hanno serbata.


6 dicembre, ore 20:30

IL NANO EGIDIO, UNA STORIA VERA [season one]
Il Misterioso Collettivo del Nano Egidio
Di e con: Marco Ceccotti, Simona Oppedisano, Francesco Picciotti
Regia: Nano Egidio

La storia ci racconta la vita di Batman investigatore ormai stanco del suo lavoro; Dotto, un cinico dottore che pensa solo alla sua carriera; Nano Egidio, un generico nano delle fiabe che qualcuno vuole morto; un Puffo vittima di razzismo; una Barbie sperimentale dottoressa nuda; Kermit La Rana che fa l’informatore della polizia; l’assassino dei film Horror che fa l’assassino, un centralinista dei call center.


Cena a sottoscrizione 10 Euro. Tessera associativa annuale 2 Euro. Abbonamento Stagione 2014 (cena inclusa) 70 Euro.
Per prenotazioni e informazioni contattateci via email.

Annunci